“Il Sogno di Donna Emilia”

Scabec e Comicon insieme per i 100 anni dell’Associazione Scarlatti

Il Sogno di Donna Emilia, scritto da Chiara Macor è una storia a fumetti che vede protagonista la fondatrice dell’Associazione Scarlatti, Emilia Gubitosi, artista e intellettuale di riferimento negli anni 20, in cui Napoli e l’Europa stavano vivendo un momento di grande fermento culturale e sociale.

Una donna forte e lungimirante, la prima in Italia a conseguire il diploma di composizione per il quale fu necessario chiedere al Ministero un permesso speciale, poiché all’epoca era vietato alle donne di laurearsi.
Una figura moderna, da far conoscere anche ai più giovani, che il fumetto della Macor racconta nella sua forza e umanità, e nella sua incredibile tenacia a realizzare con l’aiuto di pochi e convinti sostenitori, un sogno che tutti davano per impossibile.
Il fumetto, in 24 pagine poetiche e realistiche, è stato creato da un team tutto campano formato dai tre disegnatori principali, Vincenzo Carratù, Vincenzo Viska Federici e Pasquale Qualano, coadiuvato dai colori di Andrea Errico e dall’impaginazione di Gerardo D’Ambrosio.
Il racconto a disegni vanta la partecipazione di Massimo Carnevale, uno dei maestri del fumetto italiano che realizza, con grande maestria, la bellissima copertina.

Il Sogno di Donna Emilia, un’opera realizzata per la Regione Campania dalla Scabec in collaborazione con COMICON, in occasione della ricorrenza dei 100 anni dell’Associazione Scarlatti. Il fumetto è un altro tassello del racconto di una delle storie culturali più importanti della città di Napoli, in parallelo alla grande mostra (tuttora allestita al Museo Pignatelli e curata da Aldo di Russo) dal titolo Napoli – Musica Ininterrotta. 100 anni dell’Associazione Alessandro Scarlatti.